mercoledì 20 luglio 2011

Independence Day

.

Il nostro usuale 'Gruppo Vacanze' da campeggio è composto da tot di nuclei familiari in costante divenire, da un minimo di 2 ad un massimo di 6 contemporaneamente: ogni settimana ci sono gioiosi arrivi e riluttanti partenze.
Denominatori comuni: residenza sulla stessa collina e 14 figli tra i 7 ed i 13 anni, i piccoli tutti alla stessa scuola elementare, i grandi tutti alla stessa  media.

In genere siamo 3 mamme con papà da weekend, due famiglie complete e due papà single, ma quest'anno per una serie di allineamenti astrali, in una certa settimana i papà single sono stati in netta maggioranza, e non casualmente proprio in quella settimana  la figliolesca marmaglia ha deciso di attuare un programma accarezzato fin dall'inverno, la giornata dell'indipendenza.

In tale giornata, come ci ribadivano da mesi e mesi, sarebbero vissuti da soli ed in totale autonomia, autogestendosi e non riconoscendo alcuna autorità superiore.
Un ottimo papà è stato sfrattato senza tanti convenevoli dalla sua piazzola, ed ha trovato asilo da altro papà. Quando ha osato ripresentarsi per ritirare  pigiama e lo spazzolino, è stato scacciato dall'orda pigmea al grido di 'Intruso, intruso!!!'

Mia figlia si è presentata in tenda alle 19, dandomi l'addio e chiedendo 10 € come fondo cassa comune. Alla faccia dell'indipendenza.
Per la cena hanno stabilito di ordinar pizze, e così è stato; a seguire solita rumba serale a giro per il campeggio, poi estrazione dei posti a dormire in base alle fasce d'età.  Un papà si è potuto intrufolare nella sua tenda per dormire solo dopo che le più piccole, lì residenti, avevano perduto conoscenza.  
Ho il sospetto che molti abbian toccato i massimi vertici della loro autonomia, andando a letto senza lavarsi i denti...

Dopo una notte tranquilla ed un'allegra colazione di gruppo, l'organizzazione della giornata. Ogni genitore che si presentava recando costumi, teli da mare o altro, veniva puntualmente scacciato al solito grido: 'Intruso, intruso!!!'; persino il solito papà che aveva messo ogni suo avere a disposizione del gruppo di insorti, e che tentava di riappropriarsi di un costume e di una maglietta.

Il massimo della bastardaggine è stato raggiunto quando è stato votato all'unanimità di ordinare per pranzo dei polli arrosto: il solito papà sfrattato e vagante ha chiesto se, andando la teppa in rosticceria ad ordinarli per loro, ne ordinavano uno anche per lui.
La risposta a quel sant'uomo che aveva messo a loro disposizione tende e piazzola, suppellettili e materassini, dispensa e vettovaglie, è stata: "NO!, oggi è la nostra giornata indipendente e ci vai da solo!" .
Questo nel caso nutriate una qualche aspettativa nei vostri figli, nella vecchiaia.


La mia amica ed io, uniche mamme presenti in quei giorni, tacevamo e prendevamo appunti. Tanto alle 19 gli finiva, l'indipendenza....

Di tanto in tanto ci prendevamo le nostre piccole perfide rivincite: si presentavano sulla spiaggia chiedendo la merenda?
"O non siete indipendenti? Dovevate pensarci da voi..."
'Mamma mi hai portato il telo da bagno'" - "Ero venuta a portartelo in tenda, ma mi hai scacciato gridando INTRUSA!!!"
"Signora, chi è lei? Io non la conosco..."  " Nemmeno io conosco voi, e quindi via dal mio ombrellone, la spiaggia libera è più in là..."


Quando le 24 ore sono terminate, tutti son tornati ai ripettivi ovili e la più piccola del gruppo è corsa dalla mamma, l'ha abbracciata e le ha detto "Mi sei mancata..."  :D

E quasi niente in effetti è cambiato, nè prima nè dopo.
Però per le ragazze è stata una gran bella esperienza, un esperimento  di minima autodeterminazione, la convivenza, il gestire all'interno di un gruppo numeroso tensioni e decisioni.

Io ho già proposto per l'anno prossimo l'Independence Day delle mamme.
O anche Independence Week.




PS:    cosa vi viene in mente se vi mostro.....?:


State collegate, e non prendete impegni per il secondo sabato di Settembre... ;D



.

31 commenti:

  1. Che bella la vita del campeggio....provata da me solo per pochi giorni (in tenda) e qualche settimana in bungalow...Tu invece mi sembra di capire che ci rimani parecchio tempo....una grande famiglia senza pericolo di annoiarsi, sopratutto i bimbi....grazie di avermi fatto immergere in questo mondo e buone vacanze....
    P.s. Marmellata di fichi??

    RispondiElimina
  2. Come mi piacerebbe un "Independence week" per mamme!!!
    Baci, tiziana!!!

    RispondiElimina
  3. MA CHE BEEELLA ESPERIENZA, per i vs fanciulli!!
    Ma ancora di più mi piace l'idea del prox anno!
    VE LO SIETE PIU' CHE GUADAGNATO!!
    Peccato che non credo sarete così...TENACI come i ragazzi!!!Scommetto che alla loro prima richiesta, vi scioglierete come burro al sole!!
    CIAO CARISSIMA...
    alla prox

    RispondiElimina
  4. Se non fosse troppo anche una settimana, ci vorrebbe l'Independence Month!
    Sai che relax?
    E' per quello che una volta si spedivano i figli in colonia!
    Però dai, è divertente quello che fanno i ragazzi di oggi in campeggio! Se penso al povero papà sfrattato dalla sua tenda con nemmeno i vestiti, poveretto, mi viene da ridere, però è stato bravo a stare al loro gioco.
    E tutto sommato sono stati bravi anche i ragazzi, tanto per cominciare si sono tenuti anche i più piccoli, cosa che i più grandi di solito non fanno, li spediscono via senza troppe cerimonie.
    E poi si sono minimamente gestiti senza apparenti litigi, cosa non da poco.
    Secondo me sono stati bravissimi, e siete stati bravi anche voi genitori a lasciarglielo fare.
    Quando rinasco e rifaccio la figlia, lo faccio anch'io!
    Ciao, un bacione!
    Heidi

    RispondiElimina
  5. FICATA FICATA FICATA !!!! LA STO ASPETTANDO

    RispondiElimina
  6. Tipetti tosti questi bambini!!! Che bella questa cosa, vi immagino come in un film-commedia...ah ah ah!!! Brave mamme...e papà naturalmente...

    RispondiElimina
  7. Bentornata! Finite le lavatrici?;o)

    Io farei un "Indipendence year forever", sono troppo stanca!

    Bhò...

    Besosssssssss...forocopia ed incolla e girl Duse!

    Kisses...smuack..NI

    P.S. stò blogger...non ne posso più! (scusa l'anonimato!)

    RispondiElimina
  8. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  9. Indipendence.

    Cosa sono quei robi verdi che hai fotografato? :P

    RispondiElimina
  10. Tittadeco mi trova concorde con lei....Indioendence Week...a grande richiesta, senza figli e senza mariti!!! Solo con amiche fidate e armate di ago, fili e crocette!!!! Ciao Gisella

    RispondiElimina
  11. MA è la FICATA, chiaro, che ficata!!
    Sperem di esserci...
    Per il resto del post io parlo da ex coccinella, ex guida, ex novizia, ex capo scout e posso dirlo? 1 giorno mi fa un baffo!
    A 11 anni ci facevan già vivere per 15 giorni in tende da 10 e cucinare da soli, persino il pane eh... E per aprire le uova le buttavamo nelle pentole e poi raccoglievamo i gusci... Quella sì che era indipendenza, faticosissima indipendenza.
    Quel che fa più strano è pensare che i capi responsabili di 40 teppe del genere avessero all'epoca 18 o 19 anni...
    Ma erano 30 anni fa, son proprio giurassica!
    :-)
    Pepe

    RispondiElimina
  12. Dani, sono certa che in questa iniziativa meravigliosa, ci sia il tuo zampino.Al solito riesci a descrivere le cose in maniera incredibile.
    Un baciotto
    G

    RispondiElimina
  13. Obbè... io applicherò di sicuro l'indipendence-week di qui a 10 gg... loro se vogliono lo faranno a casa ;)
    PS... Ficata ficata ficata.... :D

    RispondiElimina
  14. ahhaha, fantastico il giorno dell'indipendenza, chissa' che spasso x i ragazzi!!!!
    Un abbraccio salviettina!

    RispondiElimina
  15. Tu sei il terrore delle mamme come me, che hanno il terrore, che le loro figliole, leggano le iniziative sul tuo blog. Se non sbaglio, ne avevi fatta una chiamata PRINCIPESSA PER UN GIORNO, ora l'INDIPENDENCE DAY...
    Metterò il lucchetto al tuo blog, quando vedrò mia figlia, avvicinarsi al mio Mac !!!
    Terrrrrrrrrrrrrroreeeeeeeee!!!

    RispondiElimina
  16. Ci vuole coraggio per fare una cosa del genere... io ho sperimentato l'indipendence night con gli animatori (15-18 anni) del mio oratorio... dalle 18 alle 8... le 14 ore più lunghe della mia vita in quanto incaricata di sorvegliare da lontano che non dessero fuoco alla struttura... penso di avere dormito 15 secondi, non tanto per controllare ma per il caos da loro generato! :D

    RispondiElimina
  17. Io esigo e voglio, con tutte le mie forze, l'indipendenza ad oltranza da tutto e da tutti... Per prima cosa dal lavoro, poi a seguire dai famigliari, dal marito, dalla figlia, dal cane, dai fornelli, dalla lavatrice e dal ferro da stiro!
    Insorgiamooooooo!!!!

    RispondiElimina
  18. Adoro il campeggio e il senso di libertà che mi dava da bambina. Geniale l'indipendence day!

    RispondiElimina
  19. Ma che bello passare di qua a leggere le vostre avventure da campeggio, sei davvero fortissima!

    RispondiElimina
  20. Grazie per avere aperto una finestra sul "roseo" futuro che mi attende!
    Silvia, Sr

    RispondiElimina
  21. oh, fichi......mi ricorda.....mi ricorda....uhm......

    RispondiElimina
  22. Riposte le ciaspole e le pelli di foca, rieccoci....!!!Cara concordo con Independece day delle mamme!
    Per il secondo sabato di settembre ci sarò!!!

    Baci

    RispondiElimina
  23. Ha ha ha.. te mi fai morire....... lacrime agli occhi..... e quel poverò papà porello.........
    Sento profumo di pane e fichi.... slurp.... ma non dico niente..... :D
    bacio tesora..... :D

    RispondiElimina
  24. Che bella e coraggiosa idea! Si saranno divertiti da morire! Credevo che non postassi dalle vacanze e invece...devo leggere gli arretrati!

    RispondiElimina
  25. hahahh bellissima la giornata dell0indipendenza!! Io mi unisco a quella delle mamme :)

    dai tuoi racconti, dal tuo blog, dalle risate che ci fai fare... nella mia mente si è formata l'immagine della pulzella!! è così che ti immagino ^_^

    bacioni eli

    RispondiElimina
  26. Ciao!!! Ecco per te il primo numero di OPEN KITCHEN MAGAZINE!
    Per sfogliarlo gratis clicca qui:

    http://www.openkitchenmaga​zine.com/

    Puoi seguirci anche su Facebook cliccando qui:

    http://www.facebook.com/pages/Open-Kitchen-the-magazine/190895057626739

    Un abbraccio,
    Claudia Annie Carone, creative manager di OPEN KITCHEN MAGAZINE

    ps: ci farebbe molto piacere se tu potessi condividere i link con tutti i tuoi amici! Te ne saremmo grati!

    RispondiElimina
  27. Allora un po' mi vuoi bene! Anche se fai la furba: 29 sono, anzi 30, non 4 o 5!
    Vivienne W.
    P.S. torno a cucire

    RispondiElimina
  28. Du bist sehr sehr undiszipliniert!
    Michelle H.
    Gugolieren Sie!

    RispondiElimina

Ermetici o lunghissimi, adoro i vostri commenti e cerco di rispondere a tutti!

Related Posts with Thumbnails